Facebook birthday: i suoi primi 10 anni

Poche storie, Facebook ha vinto. Il suo fondatore, Mark Zuckerberg, con 24 miliardi di dollari guadagnati a 29 anni, è diventato il più giovane riccone del mondo e continua a farsi fotografare con la felpa grigia col cappuccio come quando si trasferì nel quartiere universitario di Palo Alto, nel 2005, e si aggirava per gli uffici della Silicon Valley con i sandali infradito e un biglietto da visita con la scritta ... go on






Violenza psicologica: riconoscila e fermala

violenza psicologicaEsiste un tipo di violenza che non è visibile sulla superficie corporea, a livello cutaneo cioè, ma è altrettanto devastante al punto che può uccidere quanto l'eliminazione fisica diretta. E' un tipo di violenza che viene perpetrata a mo' di stillicidio, spazzando via l'esistenza ( o provandoci ) ed in genere le vittime sono donne.

Il soggetto molesto potrebbe incominciare dapprima utilizzando modalità comunicative atte ad isolare la sua vittima, spesso una familiare. Lo scopo è quello di manipolarla, confonderla. Ciò avviene di solito con l'interruzione e l'impedimento di informazioni reali e la velenosa somministrazione di notizie fittizie, il che serve a ridurre la vittima in uno stato di impotenza.
Questi soggetti tentano di indurre anche, più o meno maldestramente, la donna a credersi "pazza", tentando quindi prepotentemente di isolarla, a volte screditandola, affinchè comunichi il meno possibile le aberrazioni subite.  Continua...

Come difendersi dalle provocazioni

Il suo identikit

Sa tirare fuori il peggio dalle persone con cui si relaziona, sa farle arrabbiare e irritare come nessun altro, riesce a creare discussioni e litigi dal nulla, è insuperabile nel farle restare male, nel disorientare e nel mettere in imbarazzo. È il provocatore: una persona comune, che però in alcuni momenti utilizza una modalità comunicativa finalizzata a colpire sul vivo l’interlocutore per vedere se e come reagisce. Di solito il provocatore lo fa in modo consapevole e al contempo automatico, cioè identifica da tempo nella provocazione un “valore aggiunto”, uno strumento per affermarsi... continua a leggere